Un camion-teatro in giro per le piazze. Ripartenza su 4 ruote?
17105
post-template-default,single,single-post,postid-17105,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,side_menu_slide_with_content,width_370,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Un camion-teatro in giro per le piazze. Ripartenza su 4 ruote?

 

Il Teatro potrebbe ripartire su 4 ruote. L’idea di Franco Parenti è quella di immaginare un camion-teatro in giro per le piazze italiane.

«È importante far sentire alla città che ci siamo, pronti a dare il nostro contributo di artisti capaci di raccontare con la testa e il cuore il nostro tempo. E non solo in streaming».

In attesa delle direttive del Governo il teatro parenti annuncia i suoi piani per il ritorno in scena. La proposta ricorda il sapore del teatro di un tempo, quando le compagnie si spostavano in giro per il Paese.

L’idea potrebbe realizzarsi al momento nei mesi estivi di Giugno e Luglio.  «Stiamo preparando un camion-palcoscenico per portare un po’ di serenità e sollievo nelle zone della nostra regione più colpite dal virus», afferma la regista. «Nelle piazze più popolari spettacoli comici e tanta musica con Greta Rampoldi e i giovanissimi della Watt Band, per il pubblico adulto invece serate di poesia e musica classica».

Il 15 Giugno, ci potrà riessere la tanto attesa riapertura dei teatri, ed in attesa Andrée Ruth Shammah ha già annunciato di voler ripartire anche nella Sala Grande del Parenti con il monologo “Locke” di Filippo Dini, che era in cartellone a marzo.

Il Teatro Franco Parenti inoltre è tra le 30 realtà che hanno aderito all’iniziativa “Biglietto Sospeso” per aiutare i luoghi della cultura che, in questo periodo di emergenza Coronavirus, hanno dovuto sospendere le loro attività rimanendo senza sostegni economici.

Potrebbe essere la soluzione giusta per il teatro una ripartenza su 4 ruote?